Italia Unita per la Corretta Informazione Scientifica – 8 Giugno 2013

 

463682_477378072336327_775857313_o-1

Italia unita per la corretta informazione scientifica” – Un bene da proteggere.

 L’associazione Pro-Test Italia promuove un evento di portata nazionale, “Italia unita per la corretta informazione scientifica”, che avrà luogo sabato 8 giugno 2013 e coinvolgerà diverse città italiane. L’evento nasce dalla necessità di creare un dialogo diretto tra il mondo scientifico e il pubblico, spinti dalla convinzione che sia necessario privilegiare uno stile comunicativo che metta al primo posto, nelle notizie di tipo scientifico, la correttezza dell’informazione e la verificabilità dei dati; riteniamo altresì che la conoscenza scientifica vada preservata dalla minaccia di mistificazioni e grossolane inesattezze.

 Il momento centrale della giornata sarà un convegno aperto al pubblico, che affronterà la questione della disinformazione scientifica rispetto a varie tematiche di attualità, dalla sperimentazione animale agli OGM, dall’efficacia e sicurezza dei vaccini alle teorie sulla previsione dei terremoti, con l’aiuto di esperti qualificati che saranno disponibili per eventuali domande.

Il convegno prevede, sia in apertura che in chiusura, un momento di sensibilizzazione; a seguire una fiaccolata serale, a rappresentare l’uscita dal tunnel oscuro della disinformazione.

 Oltre a Pro-Test Italia, l’evento gode ad oggi dell’adesione e del patrocinio di numerosi Istituti, Associazioni e Università di rilevanza nazionale: Fondazione IDIS – Città della Scienza, CICAP (Comitato Italiano per le Affermazioni sul Paranormale), SWIM (Science Writers in Italy), ANBI (Associazione Nazionale Biotecnologi Italiani), Futuragra, FederFauna, Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri, Pro-Test for Science, Kaleidoscienza, Fondazione GIMEMA, I.O.V. (Istituto Oncologico Italiano), Associazione Luca Coscioni, O.Ma.R. (Osservatorio Malattie Rare),  EBRA (European Biomedical Research Association), SINS (Società Italiana di Neuroscienze), Minerva Scienza, SIVAL (Società Italiana Veterinari Animali da Laboratorio), INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), Università degli Studi di Milano, Università degli Studi di Pavia, Università degli Studi di Padova, Università Sapienza di Roma, Università degli Studi di Roma – Tor Vergata, CNSB (Coordinamento Nazionale Studenti di Biotecnologie), Scientificast, Provincia di Pisa, Provincia di Pavia.

Gli obiettivi dell’evento sono:

  • fornire una chiave di lettura delle notizie scientifiche basata su fatti e risultati, e non pregiudizi, in un clima di mutuo dialogo fondato su trasparenza e rispetto

  • sottolineare l’importanza di un’informazione scientifica giusta ed equilibrata da parte dei media

  • chiedere alle Istituzioni una presa di posizione responsabile sui temi scientifici

  • promuovere la condanna nell’opinione pubblica, nei media e nelle Istituzioni, degli atti di estremismo contro la scienza e la sua mistificazione

 

La città di Genova ospiterà l’evento nella sala conferenze del Museo di Storia Naturale “G. Doria” il giorno Sabato 8 Giugno dalle ore 14:30. Il convegno, strutturato in una serie di interventi e con ampio spazio per le domande del pubblico, sarà  moderato da Ivo Silvestro.

Di seguito i titoli degli interventi e rispettivi relatori:

Il ruolo degli animali da laboratorio nella ricerca biomedica.

Michele Cilli, Dirigente Veterinario Animal Facility IRCCS AOU San Martino – Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro Genova

 

Rigore scientifico e corretta informazione.

Michele Mazzanti, Professore Ordinario al Dipartimento di Scienze Biomolecolari e Biotecnologiche all’Università di Milano

 

Fishberry e Frankenfood: miti, leggende e disinformazione sugli OGM.

Silvano Fuso, Docente di chimica e divulgatore – CICAP

 

Come sarebbe un mondo senza vaccini?

Giancarlo Icardi, Professore Ordinario dell’Università degli Studi di Genova, Direttore dell’Unità Operativa Complessa “Igiene”.

 

Terapie per la Sclerosi Multipla

Nicole Kerlero De Rosbo, Ricercatrice dell’Università degli Studi di Genova

 

Sarà inoltre assicurata la traduzione simultanea in LIS (Lingua dei Segni Italiana) degli interventi, per garantire una maggiore accessibilità all’evento.

 

Oltre ai patrocini già elencati per l’evento a livello nazionale, la sua edizione genovese gode del patrocinio dell’Università degli Studi di Genova e del Museo di Storia Naturale “G. Doria”.